ECONOMIA E LAVORO - nessunoescluso

ECONOMIA E LAVORO

Pensioni in picchiata

potere d'aquisto -33%. Spi-Cgil: "La patrimoniale applicata ai poveri" 

vai all'articolo
ANALISI CRITICA DEL BILANCIO SOCIALE DELL'INPS 201...

ANALISI CRITICA DEL BILANCIO SOCIALE DELL'INPS 2012

VERITA' NASCOSTE
BUGIE MANIFESTA

A cura di  Maurizio Scarpa

dall’analisi critica del bilancio sociale dell’INPS

 le prove della manipolazione dell’informazione

Pensioni, disoccupazione,

assistenza…

Tutti i dati che svelano la grande truffa della politica neoliberista

ai danni dei lavoratori, delle lavoratrici,

dei pensionati, e delle pensionate.

 

Per  contributi, integrazioni, critiche

Info.nessunoescluso@gmail.com

 L'ANALISI
SCHEDA: LA STORIA DELLA PREVIDENZA DAL DOPOGUERRA
LE TABELLE

Per la Sanità il problema sono i limiti economici (o degli economisti)

 di Ivan Cavicchi
| 23 ottobre 2012 

 

altro che spread, la vera emergenza è a disoccupazione

 

In Eurolandia la disoccupazione è strutturale…

La vera emergenza nell’area euro non è lospread ma la disoccupazione. Lo ammette la Bce nel suo ultimo rapporto sul mercato del lavoro[1], che rivela come un’elevata disoccupazione sia ormai una caratteristica strutturale dell’economia europea
di Domenico Moro
vai all'articolo

ICHINO: DA LA LINEA A RENZI SUL LAVORO

 

 

CHI RAPPRESENTA DA ANNI LA SINISTRA ITALIANA, PRIMA DI DARE LEZIONI AL MONDO INTERO SU CHI E COME È DAVVERO “DI SINISTRA”, DOVREBBE RENDERE CONTO DEI RISULTATI CONSEGUITI FIN QUI: PIÙ INCONCLUDENTE DELLA NOSTRA NON CONOSCO ALCUNA ALTRA SINISTRA AL MONDO
cosi comincia il testo di Ichino illustre intellettuale del PD e sostenitore di Matteo Renzi alla assemblea di quest’ultimo
Leggere integralmente il testo può aiutare a separare il grano dalla crusca. Fuor di metafora capire qual'è il pensiero di una parte significativa del PD.

vai all'articolo 

 

 

CASSA INTEGRAZIONE ORMA A QUOTA UN MILIARDO

Roma, 12 nov. (Labitalia) - Circa 900 milioni di ore di cassa integrazione da inizio anno a ottobre, con un trend di crescita che portera' il 2012 a sfondare a breve quota 1 miliardo di ore di cig

 

vai all'articolo

Lezioni diverse per imparare l’economia

 

02/11/2011

LA Crisi globale ha mostrato quanto sia andata fuori strada la teoria economica dominante. Un

appello per ripensare (e insegnare) l’economia come scienza sociale
continua

 

L'esercito di leva della grande recessione

 
10/11/2012
Tredici milioni in Europa, più di 2 in Italia. Il numero di giovani esclusi da lavoro, scuola e
formazione è esploso nel corso della crisi. L'Eurostat ne stima il costo: 153 miliardi per l'Europa,
32 per l'Italia
vai all'articolo

 

PACE.JPG
____________________________________________________________________________
                                       QUI SOTTO TROVATE 
                         ARTICOLI PUBBLICATI SINO AL 2011
_____________________________________________________________________________

 

COME USCIRE DALLA CRISI.../1

 Due importanti economisti, critici sulle politiche adottate dall'Europa dei capitali, propongono la loro "ricetta"
Economista e filosofo, Serge Latouche, noto per le sue teorie sulla decrescita, molto seguite da una fetta dei movimenti altermondialisti. 
Joseph E. Stiglitz, premio Nobel in Economia e autore di Freefall: Free Markets and the Sinking of the Global Economy, parla invece di crescita

Due interessanti riflessioni che aiutano a comprendere, pur da proposte diverse, la crisi che stiamo attraversando.

 

 

COME USCIRE DALLA CRISI.../2



La manovra aggiuntiva del Governo, le indicazioni dell'Europa, la BCE, esperti ed economisti, .....la necessità di iscrivere il pareggio di bilancio nelle costituzioni degli stati (che sembra essere divenuta il leit-motiv di molti governi europei, ma non solo), le altalene dei titoli nelle borse italiana ed europee.......
Ma c'è una corretta via per uscire dalla crisi?
Dopo Stiglitz e Latouche, altri contributi di casa nostra....


Francesco Gesualdi sulle ragioni della crisi 
Le provocazioni di Guido Viale sulla chimera della crescita
ancora Francesco Gesualdi che si interroga su crescere o ristrutturare.....
Ancora, Luca Bonaccorsi.... se uscissimo attraverso un "destino comune dell'Europa?
Il feticcio della crescita, di Paolo Cacciari
 

 

 

UNA MANOVRA INIQUA

Il Governo si appresta a varare l'ennesima manovra "lacrime e sangue".
i destinatari saranno i "soliti noti": lavoratori, lavoratrici, pensionati e pensionate.
il bouquet è conosciuto ed ha perso la sua fragranza: blocco delle assunzioni nel lavoro pubblico che equivale a taglio dei servizi, introduzione di tagli e ticket in sanità, ulteriori peggioramenti sul versante pensionistico, taglio dei trasferimenti agli enti locali.
L'elemento di ulteriore "vergogna" è dato dal fatto che si tratta di una "finta": il pezzo più significativo della manovra, per rispondere ai diktat europei viene scaricato sugli anni a venire, dopo l'appuntamento elettorale.....
Non avendo a disposizione ancora un testo consolidato, vogliamo però offrirvi alcune riflessioni critiche.
Le proposte di "contromanovra" di Sbilanciamoci.org con il testo completo del documento
un contributo dell'economista Emiliano Brancaccio
una riflessione, meno accademica, ma ugualmente puntuale, di Marina Scarpa
Una manovra iniqua - le riflessioni della sociologa Chiara Saraceno
Sembra parzialmente rinviata, ma non sventata l'operazione sull'età pensionabile delle lavoratrici del settore privato.... ma quanto guadagnano le pensionate in Italia? una interessante riflessione
WELFARE 2011: ALLARME ROSSO....

WELFARE 2011: ALLARME ROSSO....

In questi giorni, monopolizzati dai risultati delle amministrative, si sono tenuti alcuni importanti approfondimenti sullo stato del welfare italiano.
La presentazione del "Rapporto sui diritti globali 2011" promosso da  Cgil ,Arci, Antigone, ActionAid, Legambiente e Gruppo Abele
La presentazione del  "Rapporto sullo Stato Sociale 2011" curato da Felice Roberto Pizzuti, che avanza la "antica provocazione" di affidare la gestione della previdenza integrativa all'Inps
l'Istat con il suo report sulla società italiana che segnala come il vero welfare sia la rete di relazioni informali
I tagli ai fondi sul welfare che si tramutano in contrazione secca dei servizi ai disabili
ed altro ancora......
Luigi Ferrajoli torna a proporre una discussione sul reddito di cittadinanza

PER UN PROGRAMMA DI RIFORMA DELL'ECONOMIA MONDIALE



La distribuzione delle risorse e dei beni naturali è  molto spesso alla base delle guerre che si scatenano nelle diverse parti del mondo. Anche il "caso Libia" non è esente da ciò.
A volte, basta guardarsi indietro e prendere quello che di buono è stato pensato e prodotto.....
Vorremmo riproporvi il "programma di riforma dell'economia mondale: per una giusta ripartizione delle risorse per la pace fra i popoli
2 maggio 1927 Lou Bennet della Women's International Legue for Peace e Freedom!

 

IL NUOVO WELFARE ITALIANO.....

IL NUOVO WELFARE ITALIANO.....


La condizione di crisi in cui versa il paese fa consigliare agli "esimi economisti" di ridurre ulteriormente la spesa pubblica. Ma chi farà le spese di questi sciagurati "consigli"?
Come funziona oggi il sistema di welfare italiano?
Si dice che si spende troppo in spesa pensionistica....
Ma basterebbe vedere la sua composizione per rilevare che il 61,3% delle donne percepisce una pensione sotto i 500 euro...
E chi sostiene il welfare italiano se non una forte rete famigliare?
Ed infine, cronache di straordinaria resistenza: i malati di SLA costretti ad un tour de force al Parlamento  per rivendicare risorse che erano già stanziate ma non erogate.....

UN'ALTRA ECONOMIA E' POSSIBILE?

UN'ALTRA ECONOMIA E' POSSIBILE?

In una fase di crisi come quella attuale, con una forte restrizione dei consumi, succede che passino in secondo piano i comportamenti "amici" dell'ambiente. Cosa consumo, come consumo, quali attenzioni alla filiera dei prodotti, vengono talvolta sacrificati sull'altare del "costo finale" del prodotto che acquistiamo.
Ma è possibile coniugare difesa dell'ambiente, prodotti "certificati" sul versante ambientale e sociale (difesa dei diritti di chi li produce) e bilancio familiare.
Vorremmo qui iniziare a proporre riflessioni sul "un altro modo di produrre" e su un "altro modo di consumare" segnalando contributi, esperienze, siti

Una provocazione sulla Green Economy  di Roberto Presenti

E se si affidassimo all'HPI (Happy Planet Index-indice pianeta felice)? una riflessione tratta da Sloweb

Prodotto Interno Lordo o Benessere Interno Lordo? una riflessione sui "costi ambientali" di Roberto Presenti 

Benessere e sostenibilità: una intessante iniziativa, con documenti, di Sbilanciamoci

La libertà di consumare ed il suo limite di Pietro Raitano
 

Contro la crisi del settore, un manipolo di calzaturifici artigiani delle Marche scopre l’economia solidale e la sostenibilità: il progetto Ecomarchebio  da Altreconomia


Porta la sporta: dopo l'addio alle buste in plastica nei supermercati, come ci comportiamo?
da Altraeconomia
 
 

A PROPOSITO DI SCUDO FISCALE


di Alfiero Grandi

Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi, potrebbe essere la sintesi dello “scudo
fiscale”.
Come è noto lo “scudo fiscale” è il provvedimento di legge, voluto dal Governo
Berlusconi, che ha consentito a chi in passato aveva esportato illegalmente capitali
all’estero di farli rientrare in Italia - o semplicemente di ripulirli pur lasciandoli
all’estero - a prezzi da saldo di fine stagione.
 

 

ANTEPRIMA : LA RELAZIONE CON LE LINEE GUIDA DELLO STATUTO DEI LAVORI DI SACCONI


IL GOVERNO  consegna  ai sindacati la bozza con i contenuti  di quella che vorrebbe essere la fossa in cui seppellire lo Statuto dei lavoratori (legge 300) e con essa  40 anni di conquiste sindacali.
Di fronte ad un  attacco così grave non bastano più le manifestazioni di sabato, ma occorre una mobilitazione che blocchi il paese
la posizione della CGIL 

IL MUSEO DEGLI ORRORI 
nessunoescluso.org pubblica, oltre al testo, una serie di documenti che dovranno far riflettere dentro  e fuori la Cgil
            parafrasando Totò, poi dicono che uno.... non sa più per chi votare! 

 

SEMPRE PIU' POVERI

IL LAVORO  SEMPRE PIU' POVERO 
un' interessante indagine dei micromega
articolo
pubblichiamo a complezza dell'argomento altri articoli  su questo tema
 la povertà nell'anno della crisi  
di Cristina Tajani (università di Milano)
(da www.dirittisenzacittadinanza.org)

si guadagna poco  

di G. Basso e F. Daveri  da il sito www.lavoce.it

 un pensionato su due è povero 
da Corriere della Sera

 

IL VIALE DEL TREMONTI

di Alfiero Grandi

pubblicato su aprileonline.info e altroquotidiano.it

 
 Tremonti aveva spergiurato che la nuova legge di bilancio non avrebbe più subito assalti alla diligenza, come era accaduto con le leggi finanziarie in passato.

Tremonti aveva raccontato questa favoletta più volte negli anni passati e spesso era stato anche creduto.
CONTINUA


 

GLI EVASORI RINGRAZIANO!


Un interessante contributo di Luciano Boldorini   vai all'articolo

 

I LASCITI DELLA CRISI “FINITA”: IL PROTEZIONISMO

I LASCITI DELLA CRISI “FINITA”: IL PROTEZIONISMO

La crisi sarebbe finita non solo a sentire “l’uomo del fare”, il premier Silvio Berlusconi, ma anche secondo il

capo della banca centrale Usa, Bernanke. C’è da credergli?

un articolo di Domenico Moro

INTENZIONALITA’ DELLA SVALUTAZIONE DEL DOLLARO?

INTENZIONALITA’ DELLA SVALUTAZIONE DEL DOLLARO?

Il crollo del dollaro negli ultimi mesi ha fatto pensare che sia stato in qualche modo pilotato dall’amministrazione Obama allo scopo di ridurre l’abnorme debito commerciale estero statunitense.

Le riflessioni di Domenico Moro
FINANZA Sì, FINANZA NO, FINANZA COME

FINANZA Sì, FINANZA NO, FINANZA COME

G20 DICHIARAZIONI DI PRINCIPIO E PROVVEDIMENTI SPUNTATI ? METTIAMO A CONFRONTO  NEI DUE ARTICOLI SEGUENTI IL GIUDIZIO PREVALENTE FRA I MEDIA E L'OPINIONE DI DUE VOCI CHE DISSENTONO DAL CORO: SASKIA SASSEN E LORETTA NAPOLEONI. A cura di Marina Scarpa
vai all'articolo

LA CRISI NON E’ FINANZIARIA MA DEL CAPITALE

LA CRISI NON E’ FINANZIARIA MA DEL CAPITALE

Di Domenico Moro
Secondo la maggior parte dei mass media, degli economisti e dei governi, quella

attuale è una crisi finanziaria, che successivamente si sarebbe estesa all’economia

“reale”. Con questo tipo di analisi si coglie, però, solo la

manifestata. Se ne ignora invece il

forma in cui la crisi si ècontenuto.

vai all'articolo
ORIGINI E CONSEGUENZE DELLA CRISI

ORIGINI E CONSEGUENZE DELLA CRISI


 

di Domenico Moro
Sulla crisi in atto si sono spesi litri d’inchiostro e tuttavia alcune affermazioni che

vanno per la maggiore meritano qualche approfondimento per chiarire origini e

conseguenze della crisi.
 

vai all'articolo


COME TI SOSTENGO L'EVASIONE FISCALE.....

COME TI SOSTENGO L'EVASIONE FISCALE.....

In fondo, basta poco: cambiare l'organizzazione dell'Agenzia delle Entrate, la modalità operativa dei lavoratori e dele lavoratrici dedicate alla gestione della verifica, ed il gioco è fatto: gli evasori ringraziano!
Perchè, ancora una volta, dietro all'attacco ai lavoratori pubblici, questa volta dell'Agenzia delle Entrate, si nascondono le scelte di politica fiscale di questo governo.
Un contributo di Luciano Boldorini       vai all'articolo

LA RIVOLTA DEI NUOVI ESCLUSI

LA RIVOLTA DEI NUOVI ESCLUSI

Effetti della crisi.
di Ezio Mauro
3 aprile 2009

vai all'articolo
IL PUNTO: LA CRISI ECONOMICA E LA RIVOLTA SOCIALE

IL PUNTO: LA CRISI ECONOMICA E LA RIVOLTA SOCIALE


L'Europa attraversata di rivolte inedite, sequestri di manager....
una riflessione di Franca Peroni
vai all'articolo

ed un'altra di Franco Moretti
vai all'articolo
A CHI SERVE IL PIANO DI OBAMA

A CHI SERVE IL PIANO DI OBAMA

di Marina Scarpa

Questa alleanza fra pubblico e privato servirà a rilanciare l'economia statunitense o sarà l'ennesimo regalo al mondo finanziario?

Vai all'articolo
TRA PINGUI MANAGERS E DISOCCUPATI CHE NON SI DANNO...

TRA PINGUI MANAGERS E DISOCCUPATI CHE NON SI DANNO DA FARE.....

TRA PINGUI MANAGERS E DISOCCUPATI CHE NON SI DANNO DA FARE.....
Il tetto delle retribuzioni ai managers delle imprese può assurgere a problema etico in un periodo di crisi quale quello attuale? cosa fanno gli altri governi e cosa fa il nostro
di Franca Peroni

vai all'articolo

L'INPS E' IN EQUILIBRIO

L'INPS E' IN EQUILIBRIO

I conti dell'INPS: ecco la relazione 2009
Piu' di 11 miliardi di attivo - afferma il Presidente Mastropasqua - nella gestione 2008
vai all'articolo
SALARI IN CRISI

SALARI IN CRISI

15 anni di crescita zero dei salari netti mentre i prezzi aumentavano. Questo il risultato della ricerca IRES sull'andamento dei salari da lavoro dipendente. La contrattazione è importante, ma da sola non basta. Serve una nuova politica dei redditi.
a cura di   redazione

vai all'articolo

la ricerca Ires
LE BANCHE SONO DI TUTTI

LE BANCHE SONO DI TUTTI

J.E. Stiglitz, professore alla Columbia Univertity,premio Nobel per l'economia nel 2001, esprime una opinione molto critica nei confronti della linea adottata dal governo statunitense per salvare gli istituti di credito.  Da Internazionale del 20 marzo 2009
Vai all'articolo

SICURI.....DA MORIRE

SICURI.....DA MORIRE

di Franca Peroni

Gli interventi annunciati del Governo affossano il Testo unico su salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.....

vai all'articolo
INFORMATION TECHNOLOGY CRONACA DI UNA CRISI ANNUNC...

INFORMATION TECHNOLOGY CRONACA DI UNA CRISI ANNUNCIATA

di Marco Rossi

Una riflessione sull'analisi dell'occupazione nel settore dell'IT,
sui dati dell'anteprima del Rapporto Assinform 2009.

Vai all'articolo
CRISI:CHE FARE

CRISI:CHE FARE

di Maurizio Scarpa

La crisi è strutturale, profondamente recessiva, che colpisce alla radice le economie che hanno fatto da locomotiva negli ultimi cinquant'anni.
Come fare in questa situazione una politica di sinistra dentro una crisi che per anni impedirà qualsiasi rivendicazione acquisitiva?
Come attuare una politica redistributiva in fase di recessione?
 
PORTARE IL TERRITORIO VERSO LA CONFLITTUALITA'

PORTARE IL TERRITORIO VERSO LA CONFLITTUALITA'

Un contributo alla riflessione, a cui siamo stati invitati dall'articolo di Maurizio Scarpa, sul potere contrattuale in un contesto di crisi  che rischia di diventare depressione, privi di una rappresentanza politica.

di Marina Scarpa
Vai all'articolo

1920%20occupazione%20delle%20fabbriche_4.jpg

 

Emergenza economica e sociale in Toscana
Linee guida di CGIL-CISL-UIL
Firenze, 24 febbraio 2009

"Vai all'articolo"

TREMONTI BOND

Altroconsumo li valuta dal punto di vista dell'investitore. Una descrizione chiara di cosa sono.

Vai all'articolo

 

Rossana Rossanda
La Crisi e Marx

Il Manifesto 08.03.2009

vai all'articolo

PARE EVIDENTE CHE IL GOVERNO NON VUOLE ARGINARE LA CRISI

Intervista a
Paolo Leon 
docente  di economia
liberazione 03.03-2009

vai all'articolo

PROVVEDIMENTI ANTICRISI KEYNESIANI ?

I governi dei paesi industriali occidentali annunciano, e qualche volta approvano, provvedimenti di politica economica destinati a arginare gli effetti devastanti della crisi in atto. Vengono definiti interventi di tipo keynesiano. Lo sono veramente ?
di Marina Scarpa
Vai all'articolo

 

AMMORTIZZATORI SOCIALI
Accordo Governo-Regioni 12 febbraio 2009. il testo dell'accordo ed il primo commento della CGIL
a cura di Giovanni Capuzzi
vai all'articolo

IL LAVORO ED IL SALARIO AL PRIMO POSTO DELLE PREOCCUPAZIONI DEGLI ITALIANI

al primo posto nelle preoccupazioni per il futuro degli italiani c'è l'incertezza per il proprio lavoro e la questione salariale.

vai all'articolo

SALARI SEMPRE PIU' IN BASSO

Uno studio dell'IRES CGIL:
i redditi da lavoro dipendente perdono potere d'acquisto
vai all'articolo

per sapere di più
SEPOLTI SOTTO UNA VALANGA DI DEBITI

SEPOLTI SOTTO UNA VALANGA DI DEBITI

Dopo la bolla speculativa, la bolla dei titoli di stato ? Come finanziare i necessari pacchetti anticrisi se l'indebitamento degli Stati nel Mondo ha raggiunto livelli senza precedenti ?
Vai all'articolo

LA CRISI DEI MERCATI: E SE LA RESPONSABILITA’ L’AVESSE ANCHE L’OUTSOURCING?



Un punto di vista alternativo
Di Marina Scarpa

vai all'articolo
I REDDITI NEL NOSTRO PAESE

I REDDITI NEL NOSTRO PAESE

Distribuzione del reddito e diseguaglianza: l’Italia e gli altri

di Stefano Perri
da economia e politica rivista on line

vai all'articolo

I GIOVANI E LA QUESTIONE SALARIALE

I GIOVANI E LA QUESTIONE SALARIALE

Ci voleva la crisi economica e finanziaria, il fatto che circa 800mila persone rischiano di perdere il posto di lavoro alla fine dell’anno, per far capire che nel nostro paese c’è una seria questione giovanile

di Elisa Mariotti

vai all'articolo

OCSE: CRESCERANNO DI 50 MILIONI I DISOCCUPATI, FSM ECONOMIA ITALIANA -2,1%


la crisi mette sulla strada milioni di lavoratori e di lavoratrici e per l'Italia il Fondo MOnetario Interanzionale prevede una dura recessione economica, -2,1%

La crisi la vogliono far pagare sempre gli stessi

va all'articolo      OCSE

vai all'articolo     fondo monetario internazionale 
UN LAVORATORE SU DUE NON HA AMMORTIZZATORI SOCIALI

UN LAVORATORE SU DUE NON HA AMMORTIZZATORI SOCIALI

La ricerca è degli artigiani di Mestre, l'articolo del sole 24ore.... ma chi paga sono i lavoratori
c'è chi vive la crisi che avanza con una certezza: la disoccupazione
via all'articolo

LA CRISI: CHE CI IMPORTA NOI SIAMO RICCHI ED EVASORI



Il 10% della popolazione italiana detiene il 50% della ricchezza totale. E l'evasione fiscale aumenta
Nessunoeslcuso vi spiega come il Governo ha incentivato l'evazione fiscale

di Luciano Boldorini
vai all'articolo

per saperne di più:
articolo del Manifesto  - vai l'articolo
articolo di Rainews 24 -vai l'articolo 
 

 

  
I DATI DEL PENSIONAMENTO IN EUROPA

I DATI DEL PENSIONAMENTO IN EUROPA

Non avendo ancora la spudoratezza di riproporre la privatizzazione delle pensioni si sceglie la strada delll’allungamento del periodo

lavorativo, spostando sempre più avanti l’età pensionabile. Così fan tutti ci dicono.ma non è vero.

vai all'articolo

LA SUPREMAZIA DELLA POLITICA SULLA FINANZA

LA SUPREMAZIA DELLA POLITICA SULLA FINANZA

LA SUPREMAZIA DELLA POLITICA SULLA FINANZAdi Marina Scarpa

Non siamo ancora in grado di formulare ipotesi condivise sulle cause di quanto è avvenuto ma la stampa, spinge all’ottimismo anche se poco giustificato.

vai all'articolo
dentro il labirinto dei mutui

dentro il labirinto dei mutui

di Marina .Scarpa. 
vai all'articolo

TANTO FUMO POCO ARROSTO

TANTO FUMO POCO ARROSTO

La manovra economica del governo: soldi alle grandi imprese, nulla ai redditi da lavoro
dal sito di "e carmen sandiego?"

vai all'articolo

CANCELLARE L'ART 8 DElLA MANOVRA ECONOMICA


luglio 2011

un interessante articolo pubblicato dal Manifesto di un avvocato del lavoro
vai all'articolo