NOVITA' IN POLITICA - nessunoescluso

NOVITA' IN POLITICA

ELEZIONI 2013: IL GIAGUARO

di Marco Travaglio
La domanda era: riusciranno i nostri eroi a non vincere le elezioni nemmeno contro un Caimano fallito e bollito? La risposta è arrivata ieri: ce l’han fatta un’altra volta. Come diceva Nanni Moretti 11 anni fa, prima di smettere di dirlo e di illudersi del contrario, “con questi dirigenti non vinceremo mai”. Del resto, a rivedere la storia del ventennio orribile, era impossibile che gli amici del giaguaro smacchiassero il giaguaro. L’abbiamo scritto fino alla noia: nel novembre 2011, quando B. si dimise fra le urla e gli sputi della gente dopo quattro anni di disastri, era dato al 7%: bastava votare subito, con la memoria fresca del suo fallimento, e gli elettori l’avrebbero spianato, asfaltato, polverizzato. continua  

Due chiacchiere con… Gianni Rinaldini

19/02/2013 
Gianni Rinaldini, coordinatore nazionale de “La Cgil che vogliamo”, senza essere candidato è impegnato attivamente nella campagna elettorale in sostegno a Rivoluzione Civile. Una campagna che a suo avviso ha praticamente ignorato le tematiche del lavoro:«Si è svolta totalmente su altri versanti. 


VAI ALL'ARTICOLO 

rivoluzione civile

Corruzione: Di Pietro, Monti ipocrita come Ponzio Pilato

vai all'articolo
15 febbraio 2013 
 

Bersani: ''Di Pietro e Ingroia demagogici e pericolosi''

Vendola: “Fui corista al Festival di Sanremo col nome di Alce e Martello”

“E’ vero, nel ’95 partecipai come corista al Festival di Sanremo con la “Riserva Indiana”, che accompagnava Sabina Guzzanti e David Riondino“.

vai all'articolo
febbraio 2013

BERSANI: Difficile che le elezioni portino a un assetto politico non stabile.

 E comunque non si può andare di continuo alle urne. Il Sole 24 Ore -

febbraio 2013

vai all'articolo
 

La rabbia di Vendola: così rischiamo di perdere

Il leader di Sel e le parole di Bersani: l'alleanza con i centristi pericolo da sventare

vai all'articolo 

Elezioni 2013, Bersani: “Veltroni e D’Alema? Non scompariranno”

Ospite ad Agorà il segretario del Pd non esclude un futuro di governo per i due "rottamati", ma sottolinea: "No a toto-nomi". L'ex ministro degli Esteri ringrazia: "Quando ti cercano fa sempre piacere". Intanto non si placa la polemica tra il leader democratico e il premier uscente Monti: "Siederà del Partito popolare europeo insieme a Berlusconi e Orban?"

vai all'articolo

 

LO SCANDALO DEL MONTE DEI PASCHI E LE RESPONSABILITA' DEL PD

Da Monti quasi 4 miliardi di soldi pubblici a Mps


Antonio Di Pietro parla di "torbida vicenda" e richiama alle sue responsabilità direttamente il presidente del Consiglio Mario Monti, che ha "finanziato le casse del Monte dei Paschi di Siena con un prestito da 3.9 miliardi di euro, cifra equivalente all’Imu sulla prima casa, l’imposta con cui questo esecutivo ha tartassato gli italiani.
vai all'articolo

 

Elezioni 2013, in Trentino Bersani regala un senatore a Monti

 Quello che accade in questa regione del Nord dimostra l'esistenza di un'alleanza - in formato mignon - tra il Pd e il partito del Professore. A livello locale infatti i democratici non rompono il patto con i montiani e candidano in posto sicuro un fedelissimo dell'ex governatore Lorenzo Dellai, uomo dell'ex rettore della Bocconi 
22 gennaio 2013 

vai all'articolo 

Bersani, tagliare spesa F35. E unisce le forze con Renzi

Segretario con il sindaco il 1 febbraio a Firenze. 'Offerta politica ampia, ma Pd è l'unica novità' 23 gennaio,
ARTICOLO

 

Ingroia battezza la lista arancione De Magistris: sarà candidato premier

 

24 NOVEMBRE 2012
Il pm torna dal Guatemala per la convention del movimento del 1° dicembre. L'idea è di correre da soli. No a Pisapia che premeva per l'alleanza con il Pd. Il sindaco di Milano si chiama fuori e invita a votare Vendola alle primarie
vai all'articolo

PROBLEMI IDV

una parte di deputati e dirigenti del Nord, tra cui Porcino e Cursio, annuncia che appoggerà il leader Pd alle primarie. Primo passo verso l'addio? Gli interessati smentiscono, ma tutto va in quella direzione

Vai all'articolo 

 

 

Vendola: «Primarie, la sorpresa sarò io. D'Alema agli Esteri»

«Mi do vincente», dice il governatore della Puglia che immagina anche un suo prossimo governo con Bersani e D'Alema ministri. Il segretario Pd all'economia e il presidente del Copasir alla Farnesina. «Ho combattuto D'Alema non per l'anagrafe - spiega -, ma per le sue posizioni politiche. Però riconosco che è stato un magnifico ministro degli esteri».
vai all'articolo

 

Gaza, iI portavoce della Comunità ebraica boccia Vendola: "Inadatto a governare"

A Milano non sono piaciute affatto le posizioni assunte dal leader di Sel. Nahum: "Le dichiarazioni di Vendola dimostrano la sua inadeguatezza come uomo di governo"
vai all'articolo

 

Paolo Ferrero: "Una lista unitaria della sinistra per battere Monti e le politiche del massacro sociale

Una lista unitaria della sinistra contro il neoliberismo, per un progetto di alternativa e per la riforma radicale della politica. La nostra proposta politica si rivolge ad Alba, all’IdV, a Sel, ai Verdi, alle forze che hanno organizzato la manifestazione del 27 ottobre, al complesso delle forze associazionistiche, sociali, culturali e di movimento disponibili, ed è finalizzata a costruire un ampio polo di alternativa che si ponga l’obiettivo di governare il paese su un programma antitetico a quello imposto da Monti e dalle politiche europee.
vai all'articolo

 

Vendola: "La sinistra è stata troppo tempo in vacanza"

“Cari amici del Pd ho sentito come una ferita il voto per la controrifoma del lavoro targata Fornero: lì dentro c’era quella gemma dell’articolo 18, che rendeva credibile l’articolo 1 della Costituzione: bisogna restaurare l’articolo 18 nella sua bellezza e integrità”. vai all'articolo

 

Primarie Cs/ Sondaggio Swg: Bersani al 41%.Renzi scende, è al 26%

18 novembre 2012 

Roma, 16 nov. (TMNews) - Con il 41 percento del consenso, Bersani resta il candidato favorito alle primarie del centrosinistra; Renzi perde un punto rispetto alla settimana scorsa, attestandosi al 26 percento. E' quanto emerge da un sondaggio realizzato dall'Istituto Swg in esclusiva per Agorà, su Rai Tre.

Davvero minime le differenze rispetto a sette giorni fa, segno che il confronto televisivo non ha spostato voti. Non a caso, alla domanda su chi sia stato più convincente, Bersani vince su Renzi con il 30 percento (considerando il totale della popolazione) e con il 36 percento (considerando i probabili elettori alle primarie)

 

La Leopolda spinge Renzi ma ancora non vola

DI PIETRO:PROFESSORI HANNO QUASI AMMAZZATO L’ITALIA