SINDACATO - nessunoescluso

SINDACATO

LA NOSTRA BATTAGLIA AL CONGRESSO CGIL

gennaio 2014
di Giorgio Cremaschi
È comprensibile il sentimento di quelle compagne e di quei compagni che si chiedono se abbia senso partecipare a questo congresso della CGIL. Tuttavia penso non abbiano ragione e cercherò di spiegare perché.
LEGGI
il documento proposto da Camusso e Landini

il documento proposto da Camusso e Landini

il documento proposto da Cremaschi

il documento proposto da Cremaschi

IL REGOLAMENTO CONGRESSUALE

IL REGOLAMENTO CONGRESSUALE

IL REGOLAMENTO APPROVATO DAL DIRETTIVO CON I VOTI CONTRARI  DEI FIRMATARI IL DOCUMENTO CONGRESSUALE A PRIMA FIRMA CRAMASCHI
COSA ACCADE IN CGIL CGIL

COSA ACCADE IN CGIL CGIL

La Cgil e l'eterno vorrei ma non posso

Dario Di Vico firma un interessante articolo sulla direzione della CGIL da parte di Susanna Camusso. Ovviamente il punto di vista è quello di un sostenitore del governo Monti e delle sue poltiche sociali.Ma al di di alcune forzature (la FIOM schierata con Vendola) ed inesattezze ( la CGIL non ha problemi finanziari)  l'analisi sulla oscillante  posizione politica della segreteria nazionale CGIL  ha elementi di verità.
Ciò che rattrista è però anche vedere come una delel più autorevoli firme del Corriere si permette di irridere il principale sindacato.
vai all'articolo

 

Intervista a Maurizio Landini: “Con l’accordo sulla produttività passa il modello Marchionne

ACCORDO SULLA PRODUTTIVITA', LA DOCUMENTAZIONE E I COMMENTI

I DOCUMENTI DEL DIRETTIVO CGIL DEL 15 NOVEMBRE

La rabbia degli esodati. Camusso:«sciopero generale»

9 ottobre
davanti a Montecitorio
da Pubblico quotidiano

qui sotto il video

 

 

LA ROTTURA IN FIOM E' COMINCIATA CON DALL'EX BERTONE

LA RELAZIONE DI FRANCA PERONI AL DIRETTIVO DELLA FP DI TERNI

PACE.JPG
_________________________________________

      QUI SOTTO TROVATE 
ARTICOLI PUBBLICATI SINO AL 2011

______________________________________________________________________

 

 

LE PROPOSTE DI PADRONI E SINDACATI AL GOVERNO PER USCIRE DALLA CRISI


agosto 2011

EVIDENZIAMO QUESTO TESTO DOVE APPENA QUALCHE CHE SETTIMANA FA LE PARTI SOCIALI TUTTE, CGIL COMPRESA,  AVANZAVANO PROPOSTE AL GOVERNO.
GIA' IL 4 AGOSTO APPARIVA  EVIDENTE COME LE RICHIESTE CONTENUTE IN QUESTO TESTO RIPRENDEVANO LA STRATEGIA SOSTENUTA IN QUESTI  ANNI DA CONFINDUSTRIA E DAI MERCATI. 
MA IL MODERATISMO DELLA SEGRETERIA DELLA CGIL NON HA IMPEDITO AI PADRONI DI SOSTENERE POI LA MACELLERIA SOCIALE DEL GOVERNO. 
SEMPRE PIU' APPARE EVIDENTE CHE CONFINDISTRIA E' COMPLICE DI QUESTO GOVERNO, E NON UN INTERLOCUTORE PER IL SINDACATO.

il testo delle richieste 

 

 

 

UN ACCORDO SULLA RAPPRESENTANZA?

CGIL, CISL e UIL hanno firmato il 28 giugno un accordo che modifica il sistema di relazioni sindacali con Confindustria.
Non vi è dubbio che, pur essendo riferito ad un pezzo significativo del mondo del lavoro privato, questo accordo farà "scuola" per tutte le altre organizzazioni padronali, pubbliche incluse.
L'accordo si inserisce in una delicata fase che ha visto la Fiom rivendicare il diritto dei lavoratori e delle lavoratrici ad esprimersi sugli accordi che li riguardano, a difesa del contratto nazionale, contro le incursioni padronali effettuate nelle contrattazioni di secondo livello/aziendali.
Chi scrive ha un giudizio molto severo sull'accordo ma, come è consuetudine, nessunoescluso è uno spazio aperto e libero al pensiero, anche diverso.
Per questo, pubblichiamo il testo dell'accordo con Confindustria
il testo dell'accordo endosindacale (brutto termine per definire un accordo interno alle Confederazioni) sui percorsi di validazione degli accordi
ed alcuni primi commenti
l'intervista dal Sole 24 Ore a Susanna Camusso
l'intervista dal Manifesto a Gianni Rinaldini
il commento di Maurizio Landini
un commento di Luca Telese
il  gruppo facebook creato per esprimere il più netto dissenso all'accordo che rivendica il diritto di voto sullo stesso
una "appassionata" difesa dell'accordo di Nicola Nicolosi, segretario conf. CGIL - lavoro società

PERCHE' HO VOTATO CONTRO



La riflessione di 
Marigia Maulucci, 
ex segretaria confederale, 
esponente di spicco della minoranza congressuale "la Cgil che vogliamo"


vai all'articolo

 

E DOPO IL 6 MAGGIO? CRONACHE DELLA DISCUSSIONE IN ...

E DOPO IL 6 MAGGIO? CRONACHE DELLA DISCUSSIONE IN CGIL

il 6 maggio ha registrato una straordinaria partecipazione di popolo allo sciopero della CGIL. Occorre ora mettere a profitto quella giornata e pensare a come proseguire nella mobilitazione.
Il direttivo della CGIL del 10 ed 11 maggio ha avviato una discussione. Di seguito una riflessione della redazione, l'ordine del giorno finale e l'ordine del giorno sui referendum.
Vorremmo aprire un confronto sul tema e, come al solito, nessunoescluso è disponibile ad essere luogo di confronto e discussione......

SI APRE IN CGIL LA DISCUSSIONE SUL NUOVO MODELLO C...

SI APRE IN CGIL LA DISCUSSIONE SUL NUOVO MODELLO CONTRATTUALE

Dopo che la segreteria ha formazlizzato a tutte le struttureCGIL  il documento sulla proposta di nuovo  modello contrattaule che  verrà proposto alla discussione del direttivo confederale dell' 11 e 12 maggio, la Fiom ha chiamato a discutere nel proprio comitato centrale 5 segretari generali di altre categorie :Franco Martini (Filcams) Carla Cantone (Pensionati Cgil),  Mimmo Pantaleo, (sindacato conoscenza CGIL) Valter Schiavella ( Edili)  Alberto Morselli (Chimici, energia Tessili), ed  segretario confederale Fabrizio Solari.
vai all'articolo

il documento della segreteria CGIL

la cgil apre al contratto leggero: sole 24

E DOPO IL 6 MAGGIO? CRONACHE DELLA DISCUSSIONE IN CGIL


il 6 maggio ha registrato una straordinaria partecipazione di popolo allo sciopero della CGIL. Occorre ora mettere a profitto quella giornata e pensare a come proseguire nella mobilitazione.
Il direttivo della CGIL del 10 ed 11 maggio ha avviato una discussione. Di seguito una riflessione della redazione,l'ordine del giorno finale l'ordine del giorno sui referendum.
Vorremmo aprire un confronto sul tema e, come al solito, nessunoescluso è disponibile ad essere luogo di confronto e discussione......

 

FRA MOBILITAZIONE GENERALE ED ACCORDI

FRA MOBILITAZIONE GENERALE ED ACCORDI


La CGIL prepara lo sciopero generale del 6 maggio.
Intanto, prosegue il confronto su alcuni tavoli negoziali.
Accordo sulle azioni a sostegno delle politiche di conciliazione fra famiglia e lavoro e
Accordo sulla detassazione del salario di produttività
Una riflessione critica di   Franca Peroni

C'ERA UNA VOLTA LA LOMBARDIA LOCOMOTIVA DELLA ECONOMIA ITALIANA


di Enzo Moriello Cgil Lombardia 

La Lombardia
 è per molti aspetti il simbolo di questo declino. Fino a pochi anni locomotiva dello sviluppo del paese oggi invece è lo specchio di una processo di provincializzazione e della sostanziale incapacità di indicare una svolta per uscire dalla crisi. I dati più significativi che emergono dal sistema economico lombardo sono da questo punto di vista inequivocabili. continua.

 

SCIOPERO 6 MAGGIO

SCIOPERO 6 MAGGIO

Il documento finale, (votato all’unanimità con 20 astensioni provenienti dall’area programmatica “la Cgil che vogliamo”) ha deciso, al termine di due giorni di lavoro, l’indizione dello sciopero generale, consegnando alla segreteria il compito di definire le modalità di svolgimento “nei tempi più utili per la sua più ampia efficacia ed estensione”.
il documento finale del comitato direttivo
 

VERSO LO SCIOPERO GENERALE DEL 6 MAGGIO


una pagina di interviste, documentazione, riflessioni in preparazione di   questa importante scadenza per l'intero paese

Le prime dichiarazioni dei leaders dell'area programmatica "la  Cgil che vogliamo"
continua

IL CORRIERE DELLA SERA 24 febbraio
IL SOLE 24 ORE  24 febbraio
 


A PROPOSITO della NOTA di CHIARIMENTO  al  DOCUMENTO approvato dal DIRETTIVO CGIL apparsa su rassegna.it  il 24 FEBBRAIO 2011 alle ore 15.21


di Maurizio Scarpa
 


IL DIRITTO AL DISSENSO



il giudice ritiene giuridicamente valido l'accordo tra i sindacati minoritari e la FIAT, ma ristabilisce  il principio costituzionale che nessuno può togliere i poteri sindacali alla FIOM.
Purtroppo chiunque può firmare un accordo, ma la democrazia imporrebbe che per essere valido l'ultima parola spetta ai lavoratori interessati.
Un  primo passo verso la  vittoria è stato fatto, ora occorre cancellare l'accordo anticostituzionale del 28 giugno.
vai alle informazioni

 

LA SENTENZA TORINESE CHE SPAVENTA LA FIAT


Una chiara esposizione dei contenuti della controversia, decisa dal Tribunale di Torino, che ha  visti contrapposti Fiom e Fiat, 


a firma del prof. Piergiovanni Alleva

 

LE PRIME DICHIARAZIONI

LE PRIME DICHIARAZIONI





LANDINI
           
segretario generale della FIOM

la FUNZIONE PUBBLICA CGIL

SACCONI               
ministro del welfare

BONANNI
          
segretario generale CISL






DIBATTITO IN CGIL


L'AREA PROGRAMMATICA "LACGIL CHE VOGLIAMO" E' IN CRISI?
 
il 30 marzo si è riunità la mozione di minoranza della CGIL
La discussione che ha coivolto i delegati al congresso dell'anno scorso è oscillata tra momenti di vera sincerità e alcuni non detti, ma nel complesso ha rappresentato un primo vero e proficuo momento di riflessione sul futuro della mozione.

di Maurizio Scarpa  
vai all'articolo 
Il documento di Giorgio Cremaschi

 

100 SINDACALISTI DI FIRENZE SCRIVONO A VELTRONI

 

"Caro Walter 
siamo un gruppo d compagne e compagni della Cgil che ha sostenuto con entusiasmo e impegno la nascita del Partito Democratico e la tua elezione a Segretario....."
cosi comincia la lettera dei dirigenti sindacali fiorentini.

vai all'articolo 

 

LE CONTRADDIZIONI DELL'INTESA CONFEDERALE SULLE POLITICHE DI CONCILIAZIONE



FRA MOBILITAZIONE GENERALE ED ACCORDI......
 
Abbiamo individuato da tempo il fisco come la “terza gamba” della nostra difesa dei
lavoratori e delle lavoratrici di questo paese,  e non convince l’accordo siglato l’8 marzo dalla
confederazione, assieme a Cisl e Uil sulla “detassazione del salario di produttività” che poco ha a che fare con la proposta Cgil.
Non mi convince per una serie di motivi che proverò ad elencare... 
continua la riflessione critica di   Franca Peroni 


La CGIL prepara lo sciopero generale del 6 maggio.
Intanto, prosegue il confronto su alcuni tavoli negoziali.
Accordo sulle azioni a sostegno delle politiche di conciliazione fra famiglia e lavoro e
Accordo sulla detassazione del salario di produttività 



la posizione delle donne Fiom 

una riflessione di Maria Grazia Campari 

 

LA MOBILITAZIONE DEL LAVORO PUBBLICO

LA FUNZIONE PUBBLICA CGIL DICHIARA LO SCIOPERO GENERALE DI TUTTI I SUOI SETTORI, PUBBLICI E PRIVATI, PER IL GIORNO 25 MARZO 2011 


 

La FP-CGIL conferma il proprio impegno nel percorso di mobilitazione della CGIL attraverso le marce per il lavoro, a sostegno della proposta sugli ammortizzatori sociali, della proposta su rappresentanza e democrazia e di quelle a favore dei giovani. La FP-CGIL decide di proclamare lo sciopero generale delle lavoratrici e dei lavoratori dei comparti pubblici, da estendere anche ai settori privati della categoria, per il giorno 25 marzo p.v. E ritiene necessario che le lotte si unifichino a livello confederale.


dal documento finale   del Comitato Direttivo nazionale del 14 febbraio 2011

L'ATTACCO AI DIRITTI DEL LAVORO PUBBLICO

L'ATTACCO AI DIRITTI DEL LAVORO PUBBLICO

LAVORO PUBBLICO: SCIPPATI DEL CONTRATTO NAZIONALE E DEL RINNOVO DELLE RSU

"Scippati del contratto nazionale e del rinnovo delle RSU,"  dichiara Franca Peroni della FP nazionale  "i lavoratori e le lavoratrici pubbliche oggi devono sopportare la firma di un ACCORDO SEPARATO Cisl ed Uil che non definisce lo sblocco dei contratti nazionali, non fissa la data delle elezioni, ma interviene sulle "miserie" della produttività, rafforzando e rendendo imperativo l'applicazione del decreto Brunetta, che era già stato impugnato e bloccato con alcune importanti sentenze."
"Cisl ed Uil di categoria" continua la dirigente nazionale "non hanno fiatato ed hanno accettato supinamente, mentre sul versante del lavoro pubblico in questi giorni era in atto un generoso tentativo della Funzione Pubblica CGIL di trovare una sintesi unitaria.......
Ormai è evidente agli occhi del mondo che non si tratta di "atti isolati", ma di una strategia complessiva, che riunifica pubblico e privato nell'attacco ai diritti faticosamente conquistati.
.... SE NON ORA, QUANDO.....LA MOBILITAZIONE GENERALE?"
il testo dell'accordo

il comunicato di Susanna Camusso

il comunicato di Rossana Dettori

le dichiarazioni diPodda e Landini
la dichiarazione di Rinaldini
un commento di Capuzzi

ED ORA SCIOPERO GENERALE

ED ORA SCIOPERO GENERALE




FIRMA ANCHE TU LA LETTERA APERTA A SUSANNA CAMUSSO

"SCIOPERO GENERALE SE NON ORA QUANDO?"

 VAI ALLA PAGINA SPECIALE "SCIOPERO GENERALE"




SI APRE IN CGIL LA DISCUSSIONE SUL MODELLO CONTRATTUALE

SI APRE IN CGIL LA DISCUSSIONE SUL MODELLO CONTRATTUALE
Dopo che la segreteria ha formalizzato a tutte le strutture CGIL  la  proposta per un nuovo  modello contrattuale,  che andrà in discussione nel prossimo direttivo previsto l' 11 e e il 12 maggio, la Fiom invita a discutere nel proprio comitato centrale 5 segretari generali :Franco Martini (Filcams) Carla Cantone (Pensionati Cgil),  Mimmo Pantaleo, (sindacato conoscenza CGIL) Valter Schiavella ( Edili)  Alberto Morselli (Chimici, energia Tessili), ed  segretario confederale Fabrizio Solari.
vai all'articolo 

il documento della segreteria CGIL 

la cgil apre al contratto leggero: sole 24 

 

DEMOCRAZIA SINDACALE, RAPPRESENTAZA E CONTRATTO NAZIONALE


si fa sempre più chiaro il dibattito sui temi caldi del mondo del lavoro. 
RAPPRESENTANZA: Dopo l'esito alquanto positivo per la Fiom del referendum a Mirafiori, la Cgil di Susanna Camusso avanza una proposta per dalle regole alla rappresentanza nel mondo del lavoro, per superare la "dittatura delle minoranze". ma subito riceve un secco no da Bonanni e Sacconi
CONTRATTO NAZIONALE: Marchionne federmeccanica all'attacco, il primo chiede di estendere l'accordo a tutte le aziende Fiat, la seconda affossa definitivamente il contratto nazionale

LE NOTIZIE 

 

LA LEGGE SULLA RAPPRESENTANZA: POSSIBILITA' O UTOPIA?


Il direttivo  della Cgil approva le linee guida per una proposta da avanzare a Cisl, Uil e padroni per arrivare ad un accordo e poi alla legge.
Ma Bonanni boccia subito la proposta.
Il direttivo approva anche un documento di sostegano allo sciopero della Fiom del 28 gennaio , ma non dichiara quello confederale. La minoranza de "la Cgil che vogliamo" vota contro. 
nessunoescluso pubblica il documento approvato  e la dichiarazione di voto di Gianni Rinaldini coordinatore della minoranza.

la documentazione 

 

LA VICENDA  MIRAFIORI

LA VICENDA MIRAFIORI

LA PAGINA SPECIALE
TUTTA SUL REFERENDUM DI MIRAFIORI E LA VICENDA FIAT


RIFLESSIONI

ANALISI DEL VOTO

IL DIBATTITO

LE BUGIE DI MARCHIONNE



CARREFOUR: PERCHE' LA CGIL NON DEVE FIRMARE

CARREFOUR: PERCHE' LA CGIL NON DEVE FIRMARE

Il modello Mirafiori conquista Carrefour. Cosi titolava il Corriere della sera il 14 gennaio.

Come dimostrano i successivi articoli sul Sole 24ore ed il Giornale, la stampa che ha sostenuto Marchionne, individua una stretta connessione tra il progetto Fiat e la bozza di accordo che si prevede di firmare il 9 febbraio anche con il consenso della Filcams-Cgil. continua
di Maurizio Scarpa

LA PROPOSTA DELLA CGIL SULLA DEMOCRAZIA SINDACALE

LA PROPOSTA DELLA CGIL SULLA DEMOCRAZIA SINDACALE

si è concluso il direttivo della Cgil con un Documento programmatico da presentare a CISL e UIl sulla democrazia e rappresentanza sindacale.
14 le astensioni, motivate da Rinaldini e Landini con la mancanza della esplicitazione nel documento che in caso di dissenso su una ipotesi di accordo, anche una sola organizzazione sindacale, può avviare la procedura per il referendum di consultazione
nel frattempo anche il PD cerca una mediazione tra le porprie anime interne
ma Bonanni gela le speranza della Camusso: immediato il suo no.  E SACCONI lo sostiene.

una breve sintesi del documento
il testo integrale
la posizione del PD
le dichiarazioni di Bonanni1    bonanni 2
SACCONI:  nessuno chiede la legge sulla rappresentanza

MARCHIONNE FA SCUOLA: FEDERMECCANICA BASTA CON CON...

MARCHIONNE FA SCUOLA: FEDERMECCANICA BASTA CON CONTRATTO NAZIONALE, SOLO ACCORDI AZIENDALI



MARCHIONNE
estendere l'accordo anche alle altre aziende
corriere della sera18 gennaio



FEDERMECCANICA:

Bisogna modificare la riforma del

modello contrattuale del 2009 prevedendo la possibilità che

"il contratto aziendale sia sostitutivo di quello nazionale".
corriere della sera 20 gennaio




ANCORA UNA VOLTA CAMUSSO RINVIA LA PROCLAMAZIONE D...

ANCORA UNA VOLTA CAMUSSO RINVIA LA PROCLAMAZIONE DELLO SCIOPERO GENERALE



il direttivo della Cgil convocato insolitamente di Sabato approva a maggioranza un documento che invita al pieno appoggio allo sciopero del 28 gennaio della Fiom ma non convoca lo sciopero generale confederale richiesta a gran voce dalla minoranza, che per questo vota contro alla mozione finale


il documento finale del direttivo


la dichiarazione di Rinaldini




TUTTO SUL COLLEGATO LAVORO

TUTTO SUL COLLEGATO LAVORO

RIFLESSIONI SUL COLLEGATO AL LAVORO: COSA CAMBIA?






Ingiustizia è fatta e la legge sul lavoro, parliamone ancora
 
due spendidi articoli di massimo roccella, 
grande esperto, purtroppo venuto a mancare pochi giorni fa


LA CONTRORIFORMA DEL LAVORO 
di Alberto Piccinini e Carla Ponterio


il collegato dalla A alla Z

da il sole 24 ore
 

 

LA CRISI - IL SINDACATO – LA POLITICA


alcune riflessioni di
Giovanni Capuzzi 

vai all'articolo 

 

PARTIAMO DAI LUOGHI DI LAVORO PER CAMBIARE LE SCELTE DEL GOVERNO



Il ruolo del sindacato, la rottura con Cisl e Uil, le iniziative di lotta: parla SUSANNA CAMUSSO, della segreteria nazionale Cgil - da Lavoro & Lotte 


vai all'articolo

 

PENSIONI: INTERVISTA A MAURIZIO SCARPA DA LIBERATV

PENSIONI: INTERVISTA A MAURIZIO SCARPA DA LIBERATV


INTERVISTA DI "LIBERATV"

Il vice presidente del Comitato Direttivo della CGIL Maurizo Scarpa commenta le dichiarazioni del presidente dell'INPS che ha dichiarato : " Se dovesssimo dare una simulazione della pensione ai parasubordinati rischieremmo un sommovimento sociale".

"Tutti sapevano",dichiara Scarpa, "sin dall'inizio della riforma Dini, ma il problema riguarda tutto il lavoro povero non solo i precari."
VAI ALL'INTERVISTA

CGIL, 27 NOVEMBRE: UNA GRANDE MANIFESTAZIONE, MA ANCHE UNA OCCASIONE MANCATA




Sabato 27 novembre ha dimostrato ancora una volta che la capacità di mobilitazione della Cgil è ancora forte, ed il suo radicamento nei luoghi di lavoro tutt’altro che marginale, come da tempo Confindustria, insieme a Cisl e Uil, afferma a più riprese.

Ma proprio questa dimostrazione di forza induce ad alcune riflessioni.



VAI ALLE FOTO 

 

LO STATUTO DEI LAVORI DI SACCONI, L'ULTIMO ATTO DE...

LO STATUTO DEI LAVORI DI SACCONI, L'ULTIMO ATTO DELLA CANCELLAZIONE DEI DIRITTI

IL GOVERNO consegna  ai sindacati la bozza con i contenuti  di quella che vorrebbe essere la fossa in cui seppellire lo Statuto dei lavoratori (legge 300) e con essa  40 anni di conquiste sindacali.
Di fronte ad un  attacco così grave non bastano più le manifestazioni di sabato, ma occorre una mobilitazione che blocchi il paese
la posizione della CGIL

IL MUSEO DEGLI ORRORI
nessunoescluso.org pubblica, oltre al testo, una serie di documenti che dovranno far riflettere dentro  e fuori la Cgil
            parafrasando Totò, poi dicono che uno.... non sa più per chi votare!

IL MONDO DEL LAVORO INTORNO ALLA FIOM





MEZZO MILIONE DI PERSONE OGGI IN PIAZZA CON LA FIOM
 


Non una solidarietà ma la consapevolezza della battaglia in difesa del contratto nazionale 
Non esiste il contratto "leggero": i diritti o sono esigibili o  non esistono.
La presenza delle forze politiche, dei movimenti, degli studenti ha fatto di questa mobilitazione una manifestazione di popolo.

Ora SCIOPERO GENERALE 


LE FOTO DELLA MANIFESTAZIONE 



IL COMIZIO DI MAURIZIO LANDINI 
segretario generale della Fiom

 

Verso il congresso della Cgil

Verso il congresso della Cgil

Le motivazioni di adesione al documento "La CGIL che vogliamo" dei
compagni e compagne di Lavoro Società FP Lazio
vai all'articolo


Un contributo di compagni della Fiom di Bardi, Riva, Stefanelli
vai all'articolo

un contributo dei compagni Peroni - Fp e Scarpa - Filcams
vai all'articolo

le riflessioni del compagno Roberto Presenti - FP CGIL Grosseto
vai all'articolo
VERSO IL CONGRESSO CGIL: IL SINDACATO CHE VERRA'

VERSO IL CONGRESSO CGIL: IL SINDACATO CHE VERRA'

Roma, 9 aprile
Convegno della Fondazione  "Luoghi Comuni"
Una Nuova Economia. Ricette per uscire dalla crisi. Quale ruolo e quale Sindacato
Una interessante discussione fra dirigenti sindacali CGIL e mondo della politica
di Franca Peroni
vai all'articolo
leggi il documento degli economisti

una straordinaria partecipazione popolare: i risul...

una straordinaria partecipazione popolare: i risultati del referendum sull'accordo separato

tremilioniseicentoquarantatremilaottocentotrentasei (3.643.836)
uomini e donne che hanno espresso il proprio parere sull'accordo separato sul modello contrattuale del 22 gennaio 2009. Una straordinaria prova di democrazia. I risultati della consultazione

vai all'articolo
LA CRISI IN TOSCANA

LA CRISI IN TOSCANA

Emergenza economica e sociale in Toscana
Linee guida di CGIL-CISL-UIL
Firenze, 24 febbraio 2009

"Vai all'articolo"
foto C Podda 16-02-2007da solo.jpg

 

Carlo Podda Segretario Generale FP CGIL: La furia demolitrice di Brunetta.

A cura di Giovanni Capuzzi

"Vai all'articolo"
foto 2 manifestazione  13-02-2009.bmp

Accordo separato sul sistema contrattuale: L'anno zero dei diritti sindacali di

Piergiovanni Alleva.

 

A cura di Giovanni Capuzzi

"Vai all'articolo"

700 MILA PERSONE ALLA MANIFESTAZIONE DELLA FIOM E ...

700 MILA PERSONE ALLA MANIFESTAZIONE DELLA FIOM E DELLA FUNZIONE PUBBLICA A ROMA

grande successo della manifestazione indetta dalla Funzione Pubblica e dalla Fiom  contro la politica economica del Governo
una partecipazione di massa, che ha riempito piazza San Giovanni e tutte le vie laterali.
700 mila persone dichiarano gli organizzatori: nella stessa piazza con molto meno persone Berluscono dichiarò 2 milioni e mezzo.
vai all'articolo
L'ALBUM DELLE FOTO

il video della manifestazione
il comizio di Epifani
il comizio di Rinaldini 
il video della Fp
appello dal mondo della cultura 
appello deputati a sostegno dello sciopero dell FP-FIOM 

LE PROPOSTE DI PADRONI E SINDACATI AL GOVERNO PER USCIRE DALLA CRISI

agosto 2011

EVIDENZIAMO QUESTO TESTO DOVE APPENA QUALCHE SETTIMANA FA LE PARTI SOCIALI TUTTE, CGIL COMPRESA,  AVANZAVANO PROPOSTE AL GOVERNO.
GIA' IL 4 AGOSTO APPARIVA  EVIDENTE COME LE RICHIESTE CONTENUTE IN QUESTO TESTO RIPRENDEVANO LA STRATEGIA SOSTENUTA IN QUESTI  ANNI DA CONFINDUSTRIA E DAI MERCATI. 
MA IL MODERATISMO DELLA SEGRETERIA DELLA CGIL NON HA IMPEDITO AI PADRONI DI SOSTENERE POI LA MACELLERIA SOCIALE DEL GOVERNO. 
SEMPRE PIU' APPARE EVIDENTE CHE CONFINDISTRIA E' COMPLICE DI QUESTO GOVERNO, E NON UN INTERLOCUTORE PER IL SINDACATO.

il testo delle richieste 

 

Brachi foto.gif

 

Sciopero del 13 febbraio 2009, lettera aperta alle iscritte e agli iscritti di Andrea Brachi (Segretario Generale FP CGIL Toscana).
"Vai all'articolo"

REFERENDUM CGIL: TREMILIONI E SETTECENTOMILA NO ALL'ACCORDO SEPARATO


  •  
  •  
  • i risultati del referendum
     sull'accordo separato
     una straordinaria prova di democrazia
 
    vai all'articolo

 

INCREDIBILE: LE REGOLE DEI CONTRATTI SI DECIDONO S...

INCREDIBILE: LE REGOLE DEI CONTRATTI SI DECIDONO SENZA LA CGIL

Si può avere opinioni diverse su singoli punti, ma non sulle regole del gioco.
Imprese. governo con la complicità e subalternità di Cisl e Uil, escludono la più grande organizzazione di massa del mondo del lavoro, la CGIL, dall'accordo sul modello contrattuale.
Ma non sarà facile, come lo fu per il patto dell' Italia, tramutare quell' imbroglio in fatti concreti.
inoltre facciamo nostro un APPELLO che sta girando su Facebook, chiedendo a tutti di aderivi( le adesioni  su facebook o anche alla nostra mail)



vai agli articoli

SOTTOSCRITTO IL TESTO DEFINITIVO DEL NUOVO MODELLO CONTRATTUALE



E così, senza un minimo di ritegno, facendosi un baffo di oltre tre milioni e seicentomila lavoratori e lavoratrici  consultati sull'argomento, Cisl Uil e "cespugli minori" firmano con Confindustria il nuovo modello contrattuale!L'esimio ministro del lavoro, Maurizio Sacconi declama "solo una vecchia ideologia ottusa e classista impedisce di comprendere l'importanza della riforma: quelle della Cgilo sono sciocchezze ideologiche".
Nelle prossime ore ospiteremo riflessioni sul tema. Ora le informazioni

vai al testo firmato 
vai al regolamento 
la dichiarazione di Guglielmo Epifani

 

CGIL: EPIFANI PROPONE ASSEMBLEE E MOBILITAZIONE DA SUBITO


il direttivo della Cgil ha affrontato il nodo dell'accordo separato firmato da cisl e uil sulle regole per il modello contrattuale.
Imprese. governo con la complicità e subalternità di Cisl e Uil, esclude LA CGIL, dall'accordo sul modello contrattuale, cioè sul modello di regole con cui concordare i contratti di lavoro
Il segretario generale della Cgil ha proposto una vasta campagna di assemblee e un fitto programma di mobilitazioni e di lotta.4 aprile manifestazione nazionale  a Roma. il direttivo approva all'unanimità la liena della segreteria nazionale

vai agli articoli  ( con il documento finale approvato da direttivo)
 

PENSIONATI E CRISI ECONOMICA



 intervista a

Carla Cantone 
segretaria generale del Sindacato Pensionati della CGIL 
da Lotte&Lavoro news (Info: Paolo Repetto Uff. 06.68627252) 


vai all'articolo

 

VALORE LAVORO PER UNA NUOVA STAGIONE ETICA E  POLI...

VALORE LAVORO PER UNA NUOVA STAGIONE ETICA E POLITICA

di
Alessio Gramolati,
Segretario Generale Toscana.
Ripreso da: www.tosc.cgil.it


Vai all'articolo
LA NECESSITA' DI SINERGIE TRA SINDACATO E POITCA

LA NECESSITA' DI SINERGIE TRA SINDACATO E POITCA

di
Giovanni Capuzzi

"Vai all'articolo"
PENSIONATI E CRISI ECONOMICA

PENSIONATI E CRISI ECONOMICA

una interessante intervista a
Carla Cantone,
segretaria generale del sindacato pensionati della CGIL, da  Lavore&lotte  News ( Info: Paolo Repetto Uff. 06.68627252)

vai all'articolo
SINDACATO E POLITICA

SINDACATO E POLITICA

Un articolo di Betty Leone sul rapporto tra la politica ed il sindacato da "sinistra-democratica.it."

vai all'articolo
LE PROPOSTE DELLA CGIL CONTRO IL GOVERNO BERLUSCON...

LE PROPOSTE DELLA CGIL CONTRO IL GOVERNO BERLUSCONI

Ecco la piattaforma della Cgil contro le inesistente proposte del Governo contro la crisi.

le proposte della Cgil

 

IL DIRITTO DI SCIOPERO E' IL DIRITTO DI PAROLA DEI LAVORATORI



Appare sempre più evidente  la natura autoritaria dei provvedimenti di questo governo. Ed ora l'attenzione si rivolge al diritto di sciopero . nessunoescluso.org    ha raccolto una serie di riflessioni al riguardo 

inoltre  pubblichiamo la sintesi di un documento del 2001 della Uil che sembra essere l'ispiratore del governo

vai agli articoli

 

700 MILA PERSONE ALLA MANIFESTAZIONE DELLA FIOM E DELLA FUNZIONE PUBBLICA A ROMA


grande successo della manifestazione indetta dalla Funzione Pubblica e dalla Fiom  contro la politica economica del Governo
700 mila persone dichiarano gli organizzatori: nella stessa piazza con molto meno persone Berluscono dichiarò 2 milioni e mezzo.
vai all'articolo   e all''ALBUM DELLE FOTO  

 

FONDAZIONE DELLA CGIL, UNA FOTO E UN MISTERO


Primo ottobre 1906. La sala della Camera del lavoro di Milano, dove si riunirono i rappresentanti dei sindacati, immortalata in uno scatto storico. Un carteggio tra Di Vittorio e Rigola prova che davvero l’immagine si riferisce all’evento celebrato

di Renato D'Agostini

vai all'articolo 

 

CASA. AFFITTI ALLE STELLE



Una ricerca della Cgil con il sindacato inquilini Sunia dimostra che in dieci anni gli affitti sono aumentati del 130%.

vai all'articolo

 

BISHOP RICHARD WILLIAMSON: IL VIDEO DELLA VERGONA



ecco l'intervista con i sottotitoli in italiano del "bravo" Vescovo, accolto da Benedetto XVI a braccia aperte nella Santa Romana Chiesa. 
ma non è il solo: anche in Italia c'è chi lo segue, e dove lo troviamo se non a Treviso ed amico di Borghezio?

Per non dimenticare segnaliamo  un articolo di Liberazione 


video 

vai all'articolo    liberazione
vai all'articolo    prete treviso